Nuova mostra fotografica nel Parco Europa - Teatro civico Roberto de Silva

Nuova mostra fotografica nel Parco Europa a Rho dedicata al Teatro Roberto de Silva

26/08/2021

Dal 26 agosto la galleria d’arte a cielo aperto in Parco Europa di fronte a Villa Burba è dedicata al nuovo Teatro Roberto de Silva, la Fabbrica della Cultura: dopo la proroga della mostra fotografica “RHO dall'Alto”, le 7 bacheche accolgono le 14 foto del Teatro in via di ultimazione e saranno esposte fino al 15 ottobre 2021. La mostra fotografica è realizzata in collaborazione con Bracco Real Estate, Arassociati, CMB, l’arch. Emilio Pizzi e in particolare con Marco Pezzetta che ha curato foto e testi.La mostra utilizza delle bacheche da esterno che hanno raccolto grande successo in molte città come ad esempio a Milano e in altre città straniere, grazie ad un efficace impatto visivo.I pannelli hanno una particolarità, perché sono illuminati attraverso un impianto di illuminazione hi-tech ed ecologico costituito da 4 faretti a LED alimentati da batterie ricaricate da un pannello fotovoltaico. Completa la dotazione un sensore crepuscolare che provvede ad attivare i faretti quando diminuisce la luce esterna.

Leggi

Teatro civico Roberto de Silva

Nuovo teatro civico: nasce una Fondazione per la gestione

16/07/2021

Mentre i lavori nel cantiere si avviano alle fasi finali, un tassello importante per il futuro del nuovo teatro di Rho è stato definito dal Consiglio Comunale di Rho nella seduta di giovedì 15 luglio con la decisione di costituire una nuova fondazione che si occupi della gestione del nuovo teatro civico.“Il nostro obiettivo è dare al nuovo Teatro de Silva ampia visibilità a livello locale, regionale e nazionale attraverso modalità innovative che siano motore per uno sviluppo economico, sociale e culturale del territorio - dichiara il sindaco, Pietro Romano -. La creazione di una Fondazione permetterà di organizzare la gestione in modo autonomo rispetto alla macchina comunale e di attivare un dialogo costante con diversi stakeholder, stabilendo collaborazioni con altri enti pubblici e privati, aprendosi oltre i confini della città, ma allo stesso tenendo un focus sul nostro territorio e una connessione con le realtà locali, le associazioni e i nostri cittadini”.La decisione arriva dopo un percorso di analisi e studio delle possibili forme di gestione, che ha identificato lo strumento della fondazione come quello idoneo per di promuovere l’arte, la cultura e l’innovazione attraverso collaborazioni con altri soggetti pubblici e privati, partecipazione a bandi e azioni fundraising, e con la promozione di reti territoriali.“Il nuovo teatro è una struttura di grande prestigio, una vera opera d’arte, e necessita di un organismo di gestione in grado di valorizzarne tutte le potenzialità - aggiunge l’assessora alla Cultura, Valentina Giro -. La Fondazione avrà il compito di occuparsi del teatro, ma più in generale di promuovere l’arte nelle sue varie forme, favorendo la circolazione di competenze, idee e conoscenze. Il mondo della cultura è messo a dura prova dalla crisi del covid: puntare oggi sul rilancio del teatro, della musica, dell’arte è un atto coraggioso e ambizioso, ma necessario".Il nuovo Teatro Civico, dedicato all’imprenditore Roberto de Silva, nasce per diventare un nuovo punto di riferimento sociale e culturale della città di Rho e dei Comuni limitrofi. La sua costruzione, all’interno del progetto di riqualificazione urbana dell’ex area industriale a opera di Bracco RE, rappresenta un’occasione unica per potenziare la vita culturale e aprirla a una dimensione da città metropolitana. La Fondazione Teatro Civico Rho avvia ora il suo percorso di attivazione, che prevede diverse formule per dare sostegno alle sue attività: è previsto un periodo di 12 mesi in cui altri soggetti interessati possono proporsi come soci ‘Fondatori’ insieme al Comune di Rho, contribuendo stabilmente al funzionamento della struttura. Oltre a questi, sono previsti i soci ‘Partecipanti’ e che sosterranno la fondazione con una quota significativa e diventeranno parte dell’Assemblea dei soci; infine i soci ‘Sostenitori’, cittadini, associazioni e imprese che vogliono sostenere il teatro con quote più leggere per essere parte di questo grande progetto. 

Leggi

MIND, Fondazione Fiera Milano e Teatro Franco Parenti visitano il Teatro Civico Roberto de Silva

MIND, Fondazione Fiera Milano e Teatro Franco Parenti visitano il Teatro Civico Roberto de Silva

08/07/2021

I rappresentanti di Arexpo, Lendlease, Fondazione Fiera e Teatro Franco Parenti hanno visitato il nuovo Teatro Civico Roberto de Silva e hanno potuto ammirare e sorprendersi della bellezza e delle particolarità del futuro Teatro Civico di Rho.L’Arch. Emilio Pizzi, Marco Pezzetta, il Vice Sindaco Andrea Orlandi e l’Assessora alla Cultura Valentina Giro hanno accolto e mostrato i lavori e i dettagli della “scatola magica” realizzata grazie alla Bracco Real Estate. Hanno partecipato alla visità Angelo Nespoli e Roberto De Giorgis di Fondazione Fiera Milano, Stefano Minini, Giorgio Fainello, Carolina Arroyo di Lendlease e Alice Visconti, Ilaria Mariani ed Edoardo Nardella di Arexpo e Luciana Canesi del Teatro Franco Parenti di Milano, con cui si è organizzato le ultime rassegne teatrali a Rho.I lavori proseguono all'interno del Teatro: in fase di completamento i rivestimenti lignei e le poltroncine della sala principale, le finiture di foyer, gallerie, camerini, insieme e tutta la parte di scenotecnica, con la realizzazione della fossa d'orchestra, del palco e delle strumentazioni della graticcia.

Leggi

 - Teatro civico Roberto de Silva

Stefano Bruno Galli, Assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, visita il nuovo Teatro civico Roberto de Silva

17/05/2021

Ad accogliere l'Assessore Stefano Bruno Galli nel cantiere dove si sta lavorando a palco, platea e arredi, il Sindaco di Rho Pietro Romano e Diana Bracco, che attraverso Bracco Real Estate regala alla città un luogo di cultura sostenibile e all’avanguardia intitolato a suo marito. Insieme all’Assessore erano presenti il vicepresidente del Consiglio Regionale Carlo Borghetti e il consigliere regionale Simone Giudici.L’eccezionalità del teatro, che sorge nell’ex area industriale dove nascevano le fragranze e i profumi della Diana De Silva Cosméthiques, per lunghi anni azienda leader nella cosmetica italiana, parte già dal progetto dello studio Arassociati con lo studio Banfi-Pezzetta, a cui hanno contribuito circa 60 tecnici altamente specializzati sotto la sorveglianza del professor Emilio Pizzi e dell’architetto Pietro Pizzi. L’architettura del Teatro prevede spazi modulari che potranno accogliere varie attività, garantendo la massima flessibilità e la miglior risposta acustica in funzione delle esigenze specifiche dei diversi utilizzi, quindi danza, concerti di musica classica e non, rappresentazioni teatrali e anche mostre.

Leggi

Teatro civico Roberto de Silva

Guarda il video: "La scatola magica, il nuovo teatro Roberto de Silva"

20/03/2021

Era il 20 marzo 2019 e tutta la città si riuniva per assistere a un momento atteso da tempo: la posa della prima pietra del nuovo teatro Roberto de Silva. Due anni dopo, il teatro ha assunto la forma definitiva, con la grande vetrata all’ingresso, il tetto verde, la copertura con riflessi dorati, mentre l’attività è concentrata all’interno, dove procedono i lavori. Ripercorriamo brevemente con questo video la storia del teatro, vista attraverso gli occhi di alcuni cittadini che hanno goduto di una prospettiva particolare e del sindaco, che ripercorre le tappe che hanno portato alla realizzazione con Bracco RE, proprietaria dell’area e promotrice della rigenerazione urbana, mentre l'architetto Emilio Pizzi illustra le particolarità del progetto attento alla sostenibilità, con alimentazione energetica con acqua di falda, tetto verde e involucro performante. 

Leggi

 Centrale Energetica - Teatro civico Roberto de Silva

Una scelta consapevole per un futuro sostenibile

25/01/2021

Il Comune di Rho è da anni impegnato a promuovere sostenibilità, efficienza e risparmio energetico, con la concreta scelta di soluzioni sicure, ecocompatibili e tecnologicamente avanzate.Per questo ha affidato alla propria società in house NET - NuovEnergie Teleriscaldamento la realizzazione e la gestione della Centrale Energetica del nuovo Teatro “Roberto de Silva”e del contiguo comparto.

Leggi

Nuova piazza Teatro de Silva - Teatro civico Roberto de Silva

Nuova piazza Teatro de Silva: approvato il progetto esecutivo

18/11/2020

Uno spazio di ampio respiro di fronte al nuovo Teatro civico Roberto de Silva, in continuità con gli spazi e l’eleganza del nuovo edificio, un’area di oltre 1.200 mq aperta non solo come ingresso al teatro, ma anche come luogo di ritrovo, di incontro, di sosta, e punto di osservazione previlegiato della facciata. A sua volta potrà divenire palcoscenico per rappresentazioni e concerti all’aperto. Questo progetto è diventato esecutivo il 5 novembre 2020, pronto per essere appaltato. La piazza, di dimensioni 42 mt di profondità per 27 mt di larghezza, è caratterizzata da una pavimentazione con un disegno caratterizzato da linee curve, che riprendono e continuano idealmente le linee interne dello spazio interno del teatro, come risulta negli schizzi dei progettisti. L’ Amministrazione ha inoltre deciso di procedere anche alla riqualificazione di una parte della via Castelli Fiorenza, nel tratto compreso tra l’incrocio della via Dante e l’incrocio della Via San Giorgio, prospiciente all’area dove sorgerà il nuovo Teatro di Rho, coordinando l’intervento con le opere esterne del nuovo teatro e con la nuova piazza antistante. L’intervento di riqualificazione di via Castelli Fiorenza si rende necessario per garantire l’adeguamento della sede stradale alla nuova piazza e al teatro in fase di realizzazione. “Insieme al Teatro de Silva, la nuova piazza e la riqualificazione della via Castelli Fiorenza rappresentano il lascito più importante realizzato dalla mia amministrazione – afferma il Sindaco Pietro Romano - Un unicum che porta alla riqualificazione di una parte di corso Europa e del centro cittadino. È rivolto ai miei concittadini, perché credo fermamente nella qualità urbanistica come elemento fondamentale per il miglioramento della vita di ognuno di noi, ed è anche rivolto ai giovani e a tutti coloro che si trasferiranno, studieranno e lavoreranno nell’area MIND o in Fiera come elemento di attrattività e accoglienza.” Il progetto è stato presentato da Arassociati studio di architettura, con lo Studio Margiotta Architetti, dell’Agronomo Paolo Pessina per gli elaborati relativi all’impianto irriguo e al gioco d’acqua della fontana, del Servizio Lavori Pubblici Edifici per gli elaborati relativi agli impianti di illuminazione pubblica e del Geologo Albero Venegoni, per gli elaborati relativi alla gestione acque meteoriche. Il progetto è definito da pochi e semplici elementi: 1) La pavimentazione, realizzata in cubetti di pietra naturale di tre tipologie: porfido (rosso); granito di Montorfano (bianco); luserna (grigio). Elemento distintivo è il disegno della pavimentazione, caratterizzato da linee curve che definiscono campiture di colore diverso, e che vogliono riprendere le linee organiche che si ritrovano all’interno del teatro, dal foyer alla cavea scenica, oltre a convogliare verso le porte di accesso; oltre che da 7 circonferenze, che hanno come fulcro delle caditoie di raccolta dell’acqua piovana. La medesima pavimentazione riveste anche il tratto stradale di via Dante e la parte immediatamente antistante l’ingresso del teatro. 2) La quinta metallica e la fontana. Sul lato nord della piazza saranno collocate due grandi quinte: una con sviluppo orizzontale, di altezza digradante da sinistra verso destra, di dimensioni 7,00 mt di lunghezza per 2,30 mt di altezza, rivestita in acciaio corten; l’altra larga 2,50 mt e alta 4,00 mt, con sviluppo verticale, rivestita in pietra, costituita da una grande fontana con acqua che defluisce “a lama” e viene raccolta in una griglia a scomparsa. 3) Il verde In armonia con l’ambiente, non poteva mancare il verde: la piazza è delimitata da un’area trattata a verde a raso con piante grasse o bambù nano, oltre che ad alberi ad alto fusto, che concorrono a segnare un limite prospettico. Le due grandi pareti in muratura a nord e a est, invece, sono ricoperte da piante rampicanti, fino a un’altezza di 3 metri dal suolo, grazie a strutture verticali in acciaio, in corrispondenza delle lesene, e a cavi in acciaio tesi tra una struttura e l’altra. 4) Gli elementi di arredo urbano La piazza presenta le seguenti tipologie di arredi: • 9 panche prefabbricate in granito bianco (spessore 12 cm; 5 elementi sul lato ovest e 4 sul lato est), illuminate attraverso lampade a filo pavimentazione; • 4 panche circolari (diametro interno 2 mt), in corrispondenza dei quattro alberi su via Castelli Fiorenza; • le rastrelliere per le bici su via C. Fiorenza. 5) Gli elementi di illuminazione L’illuminazione della piazza è particolarmente curata ed è affidata a quattro tipologie di apparecchi: oltre ai lampioni stradali si avranno elementi a stelo alternati agli alberi, faretti orientabili collocati nell’area verde a raso per illuminare le pareti verdi e faretti incassati a pavimento collocati sotto le panche in cemento. 6) Gli elementi per la sicurezza stradale Per impedire l’accesso al tratto di via Dante antistante il teatro, in occasione di manifestazioni o spettacoli all’aperto, sono stati collocati dei dissuasori di metallo tipo “pilomat”. 7) Gli impianti di raccolta delle acque Il terreno sottostante la piazza sarà occupato da due grandi vasche di raccolta delle acque meteoriche, nel rispetto delle nuove norme relative all’invarianza idraulica. La prima è adibita alla raccolta delle acque della piazza; la seconda è adibita alla raccolta delle acque della copertura del teatro. L’acqua della fontana, invece, sarà scaricata nella fognatura di via Castelli Fiorenza attraverso la realizzazione di un nuovo condotto. Si prevede di concludere i lavori nella primavera 2021 in concomitanza con il termine della realizzazione del nuovo Teatro. Il progetto comporta una spesa complessiva di € 962.000,00.

Leggi

Nuovi totem informativi per i cittadini - Teatro civico Roberto de Silva

Nuovi totem informativi per i cittadini

27/10/2020

Due totem informativi dedicati al nuovo teatro sono stati installati nei giorni scorsi in punti strategici di Rho: in piazza San Vittore, cuore pulsante della città, vicino al CentRho; e in piazza Libertà, porta di collegamento tra Rho, Milano e l’hinterland, sotto al video wall e di fianco alla panchina smart. I due totem sono parte integrante del cantiere dove l’RTI, composta tra CMB Società Cooperativa e Gianni Benvenuto spa, sta costruendo il nuovo teatro Roberto de Silva, pensati già in fase progettuale per collegare il teatro al resto della città e ai suoi luoghi chiave, stimolando la curiosità dei cittadini. Sui totem, come sulle cesate di cantiere, si trovano informazioni sulla storia dell’area, sulla vita culturale della città e sul progetto in corso di realizzazione, con immagini e foto a raccontare un passaggio d’epoca. I pannelli sono parte del progetto di comunicazione previsto dall’appalto, che include anche il sito internet  www.teatrocivicorho.com.L’Ufficio Arredo Urbano del Comune di Rho ha seguito le fasi dell’installazione dei due totem, con il coordinamento dell’Ufficio Comunicazione del Comune e in collaborazione con Bracco RE, proprietaria dell’area e promotrice del progetto di rigenerazione urbana.

Leggi

Demolita la mensa di via Castelli Fiorenza - Teatro civico Roberto de Silva

Nuovo Teatro Civico di Rho, demolita la mensa di via Castelli Fiorenza

16/09/2020

Demolita il 15 settembre la ex mensa del Comune che negli ultimi anni aveva ospitato la Mensa dei Poveri in via Castelli Fiorenza: l'area sarà destinata alla nuova piazza del teatro civico Roberto de Silva. che è in costruzione di fronte. Sono in dirittura d'arrivo i progetti esecutivi della nuova piazza e di riqualificazione delle vie Dante e Castelli Fiorenza nei tratti che costeggiano il teatro. La Mensa dei Poveri, gestita da Caritas, da febbraio di quest’anno si è trasferita temporaneamente in largo don Rusconi, dove resterà fino a quando sarà pronta la nuova sede, che è in costruzione negli spazi messi a disposizione dalla parrocchia San Paolo in via Don Primo Mazzolari.

Leggi

 Luglio 2020- Teatro civico Roberto de Silva

Riprendono i lavori nel cantiere per il teatro Roberto de Silva

15/07/2020

Dopo il lock down, sono ripresi i lavori nel cantiere tra via Dante, via Castelli Fiorenza e corso Europa, dove si sta realizzando il teatro Roberto de Silva, sospesi nei mesi scorsi per l’emergenza sanitaria.Sono stati completati la copertura del tetto verde, le pareti e gli intonaci e ora gli operai sono impegnati nella costruzione degli spazi interni e dell’impiantistica.Sta prendendo forma il teatro dedicato a Roberto de Silva dove una volta sorgeva l’omonima fabbrica di profumi. Diventerà il polo culturale di eccellenza di Rho, uno spazio multifunzionale, sostenibile e attento all'ambiente.

Leggi

La nuova Piazza - Teatro civico Roberto de Silva

Una nuova piazza, punto di incontro per i cittadini

14/01/2020

Davanti al Teatro de Silva si aprirà una nuova piazza urbana di circa 315 mq in continuità con gli spazi e l’eleganza del nuovo edificio. Sarà un punto di osservazione privilegiato sull'architettura del teatro. Un luogo di ritrovo, di incontro e di sosta che, a sua volta, potrà divenire palcoscenico per rappresentazioni e concerti all'aperto.

Leggi

 - Teatro civico Roberto de Silva

Tutti gli appuntamenti della stagione teatrale 2019/20

11/09/2019

Si alza il sipario sulla nuova stagione teatrale di Rho: 14 spettacoli in cartellone, di cui due dedicati ai bambini, in programma da ottobre 2019 ad aprile 2020 all’Auditorium di via Meda. Sarà Alessio Boni ad aprire la stagione insieme a Omar Pedrini, ex leader dei Timoria, mentre Lella Costa chiuderà con le ‘donne valorose’ del libro di Serena Dandini. Maddalena Crippa, Debora Villa, Mascia Musy e Teresa de Sio i nomi femminili di spicco, accompagnate da Nino Formicola, Max Pisu e Maurizio Micheli.  Il calendario è proposto dall'Amministrazione Comunale di Rho in collaborazione con il Teatro Franco Parenti di Milano: confermata quindi, per il terzo anno consecutivo, la direzione artistica di Andrée Ruth Shammah e anche l’organizzazione operativa dell’Azienda consortile CSBNO – Culture Socialità Biblioteche Network Operativo che gestisce le biblioteche della zona nord ovest di Milano, tra cui Rho. Novità di quest’anno è l’iniziativa “Salva uno spettatore”, realizzata grazie a una donazione di Youmani Onlus, associazione attiva nel rhodense sul fronte del teatro e della solidarietà: obiettivo dell’iniziativa è offrire la possibilità di partecipare agli spettacoli della stagione a persone in difficoltà economica.  Scopri tutta la stagione qui: http://bit.ly/2lLPLE3  

Leggi

Giovanni Sollima - Teatro civico Roberto de Silva

Il violoncellista Sollima porta in cantiere le sue note

10/09/2019

Il 10 settembre 2019, per celebrare la conclusione della prima fase dei lavori, Giovanni Sollima, grande violoncellista e compositore, ha regalato una straordinaria performance musicale nel cantiere alla presenza del Sindaco Pietro Romano, della Presidente del Gruppo Bracco Diana Bracco De Silva, dei componenti del Consiglio Comunale di Rho e di maestranze e dirigenza di CMB e Gianni Benvenuto SpA, le imprese che stanno realizzando il Teatro. L’evento, unico e originale, ha emozionato tutti i presenti e ha contribuito a costruire la consapevolezza dell’importante opera che si sta realizzando. “Non mi era mai capitato di fare un concerto in un luogo in divenire, in un Teatro in costruzione che però già suona e la cui anima si sente subito”, ha affermato emozionato il maestro Giovanni Sollima.  “Per me questo è un luogo di ricordi e mi fa molto felice che nel luogo dove un tempo nascevano le fragranze impareggiabili di profumi e cosmetici venduti in tutto il mondo dall’azienda di mio marito, nascerà uno spazio multifunzionale per spettacoli, concerti, congressi, cinema, mostre, in altre parole un vero tempio della cultura”, ha affermato Diana Bracco. “Da amante della musica poi, trovo bellissimo che il grande violoncellista Sollima abbia voluto portare la sua arte in un cantiere in mezzo a chi sta lavorando giorno dopo giorno tra gru e ponteggi”. “Per noi è stata una scelta coraggiosa, basata sulla fiducia verso il futuro e verso le prossime generazioni di rhodensi”, ha affermato il sindaco, Pietro Romano. “L’ambizione è che il nuovo teatro si affermi come punto di riferimento culturale di tutta l’area metropolitana e non solo. 

Leggi

 - Teatro civico Roberto de Silva

Un cantiere trasparente per i cittadini

22/03/2019

Su decisione di tutte le parti, i lavori per la costruzione del nuovo Teatro vogliono coinvolgere tutta la cittadinanza. Per questo si è scelto di aprirsi da subito ai cittadini grazie a due “finestre” presenti sulla recinzione che permettono a tutti di osservare in sicurezza gli operai al lavoro e di seguire l’avanzamento dei lavori. Sulla cinta, da fine aprile 2019, sono stati posizionati anche dei pannelli informativi in cui si può leggere il passato e il futuro dell’area: dalla storia del luogo a quella delle attività culturali di Rho, fino ad arrivare al progetto che, giorno dopo giorno, sta prendendo forma. Un modo per permettere a tutti quelli che passano in quella zona di sapere cosa si sta costruendo e perché, in un’ottica di coinvolgimento attivo e trasparente della cittadinanza.

Leggi

Teatro civico Roberto de Silva

Cerimonia della posa della prima pietra

20/03/2019

Studenti, rappresentanti di associazioni, autorità, cittadini: mercoledì 20 marzo 2019 erano in tanti ad assistere alla cerimonia di posa della prima pietra del nuovo teatro civico Roberto de Silva di Rho: un momento simbolico che ha segnato una svolta nella storia della città e del futuro dell’ex area industriale Diana de Silva. Iniziata nella Sala del Consiglio del Comune con la presentazione del progetto di riqualificazione dell’area in cui sorgerà il teatro, la cerimonia si è poi spostata nell’area del cantiere in corso Europa per la posa simbolica della prima pietra: il sindaco, Pietro Romano, ha posato in un plinto la pergamena a nome della città di Rho, e una chiave, consegnata dai rappresentanti del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze. Il plinto è stato poi spostato nello scavo delle fondamenta del teatro con la gru di cantiere e ricoperto di cemento.

Leggi

Render di come sarà il foyer del Teatro civico di Rho

La consegna dell’area su cui sorgerà il nuovo Teatro

01/02/2019

Il 1 febbraio 2019 l'ex area Diana de Silva è stata consegnata per la cantierizzazione necessaria alla costruzione del nuovo Teatro Comunale “Roberto De Silva”. “Un momento importante condiviso con tutte le parti coinvolte nel progetto a sottolineare la volontà di affermare un processo di partecipazione e di formare un team coeso” ha detto il sindaco di Rho, Pietro Romano. Sono presenti i rappresentanti della proprietà Bracco Real Estate, del Comune di Rho con l’Assessore al Piano strategico Sabina Tavecchia e il personale dell’Ufficio Tecnico, dell’ATI (Associazione temporanea di imprese) a cui sono stati affidati i lavori e di tutti gli altri soggetti che prendono parte all’importante progetto. Il Gruppo Bracco, unico per la sua consolidata storia di ricerca scientifica che parte dall’attenzione e dalla sensibilità verso la persona, ha accolto l’ambiziosa proposta fatta dell'amministrazione facendola sua e attivandosi con notevoli risorse per la sua realizzazione.

Leggi

Contatti